Cos’è una serigrafia e come viene realizzata?

Quando si parla di questa tecnica, ci si riferisce ad una "stampa" da matrice in "piano", poiché l'immagine viene stampata su foglio bianco, dall'inchiostro che passa filtrando attraverso uno schermo, come un setacciato di fitta rete di seta, nel quale, con vari procedimenti, sono state lasciate permeabili all'inchiostro le zone che costituiscono l'immagine, mentre tutta la restante superficie è resa impermeabile.

Sopra il foglio da stampare viene posata la matrice ovvero il telaio elaborato; su di essa viene versato l'inchiostro che con la spinta e la leggera pressione di una larga spatola di gomma, viene fatto filtrare attraverso il tessuto a rete e deposto sul foglio.

Questa descrizione costituisce lo schema esemplificativo del piano di stampa della serigrafia che comunque è comprensiva, al suo interno, di altre raffinate tecniche di lavorazione, tra le quali emerge la "serigrafia polimaterica".

In sintesi essa è basata sugli stessi principi fin qui enunciati con la differenza che questa tecnica è costituita dalla sovrapposizione di più colori e quindi
di diversi strati di inchiostro, sempre filtrati mediante l'ausilio di una spatola di gomma, attraverso il tessuto della matrice, e depositati sul foglio.

Non ci sono dubbi che il risultato finale ottenuto attraverso questa tecnica, oltre che arricchire la policromia del disegno, ne esalta il valore artistico.

La raffinata tecnica non di facile esecuzione, i tempi di lavorazione più lunghi e minuziosi, le quantità di colore e di materia riportati sul foglio, costituiscono
gli elementi caratterizzanti di questo processo di stampa che trova sempre più consensi ed apprezzamenti, anche tra coloro che amano la pittura
attraverso tecniche e modelli non legati alla ripetitività.

 

Arte Focus™


Lascai un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.